Back to top
saracens

Scelto dai migliori, accessible a tutti

2019 è stato un anno davvero speciale nel quale abbiamo visto molte delle squadre con cui collaboriamo compiere dei bei traguardi e vincere dei titoli significativi. Una di queste è la squadra di rugby inglese Saracens, che ha vinto la Coppa Europea nel maggio scorso. Abbiamo approfittato di questa occasione per intervistare responsabile della fisioterapia di Saracens, Richard Bamford, chiedendogli come il Metodo Swiss Dolorclast® si è inserito nelle sue abitudini e come ha cambiato il suo modo di trattare i suoi pazienti. 

Allora, Richard, qual è la sua routine quotidiana di lavoro? 

Ci riuniamo in gruppo alle 7 del mattino e poi esaminiamo i giocatori infortunati e i problemi in corso prima delle sessioni in palestra. C'è la sessione mattutina di fisioterapia che richiede la presenza di un fisioterapista. L'altro fisioterapista vedrà i giocatori infortunati a medio e lungo termine per il trattamento o sarà in palestra a supervisionare una sessione di pesi o di riabilitazione.

È un utente dello Swiss DolorClast® da parecchi anni ormai, come l'ha conosciuto? 

Sapevamo che le onde d'urto avevano dimostrato di avere buoni risultati come forma di trattamento per i dolori tendinei. 2 anni fa avevamo un giocatore con una tendinite di Achille persistente e un altro giocatore con tendinopatia della rotula. Tutti i fisioterapisti di Saracens avevano qualche esperienza con le onde d'urto, ma siccome non avevamo una macchina, non potevamo vedere come i giocatori avrebbero reagito se fossero stati regolarmente esposti al trattamento. Fu allora che iniziammo ad esplorare la prospettiva di ottenere una macchina che ci aiutasse a trattare queste condizioni difficili e persistenti.
 

Saracens team
Saracens team
Saracens team

Cosa la spinge a utilizzarlo regolarmente sui suoi pazienti/giocatori?

Ai giocatori piacciono le onde d'urto. Alcuni giocatori sentono gli effetti positivi dell'uso delle onde d'urto, principalmente per i dolori che avvengono nelle parti inferiori del corpo, come le ginocchia, lo stinco, per le tensioni muscolari, la fascia plantare e la tendinopatia di Achille. I giocatori trovano che il trattamento può aiutare a ridurre il dolore e l'indolenzimento muscolare, oltre a migliorare la loro mobilità.  

Qual è la quantità di trattamento preventivo per cui si usa l'onda d'urto rispetto ai trattamenti terapeutici?

Non tendiamo a usare onde d'urto in modo preventivo, tuttavia le usiamo per aiutare a mantenere la mobilità muscolare, il trattamento di dolori fasciali o tendinei. 

Quindi, una domanda divertente: il consiglio generale è: dare tanta l'energia quanta possa tollerare il paziente. Quanto dolore può tollerare un giocatore di rugby? 

Alcuni abbastanza... Altri non tanto. 

A chi consiglia la terapia con onde d'urto e perché? 

Consiglierei le onde d'urto a qualsiasi terapista che si occupi di lesioni dei tessuti molli o di problemi articolari; abbiamo scoperto negli ultimi 2-3 anni che le onde d'urto offrono una forma di trattamento che non si può ottenere con altri mezzi, che aiuta ad alleviare il dolore e aiuta anche a migliorare e mantenere la mobilità dei tessuti molli. Possono quindi essere molto utili come complemento al trattamento manuale e alla riabilitazione, ma possono anche essere usate da sole.


 

Related products

Related stories

Il vostro paziente avverte dolore dopo una sessione di onde d'urto?

Saperne di più su questa success story

Simposio dei medici dello sport 2019

Saperne di più su questa success story