Back to top
focused shock waves

04: Onde d'urto focalizzate DolorClast®

Utilizzare le onde d'urto focalizzate DolorClast® per: 

  • Indicazioni profonde
  • Patologie subacute o croniche
  • Lesioni calcificate profonde o lacerazioni miotendinose, fratture non univoche o entesopatie localizzate sul gomito e recalcitranti per guarire. 

Cosa sono le onde d'urto focalizzate DolorClast®?

La terapia con onde d'urto extracorporee (ESWT) è l'applicazione delle onde d'urto in medicina.

È clinicamente provato che le onde di pressione, se applicate ai tessuti lesionati, stimolano le reazioni metaboliche:

  • Riduzione del dolore avvertito dalle fibre nervose
  • Aumento della circolazione sanguigna nei tessuti molli circostanti
  • Inizio del processo di guarigione innescato dall'attivazione delle cellule staminali

Prossima fase GDT

rehabilitate logo

Quali sono le onde d'urto più efficaci?

La formula è semplice: più energia viene erogata nel tessuto, migliore è il risultato terapeutico

La fase di compressione nelle onde d'urto focalizzate è di solito più corta rispetto alle onde d'urto radiali.

La pressione massima P+ nelle onde d'urto focalizzate è di solito più alta che nelle onde d'urto radiali.

Sia le onde d'urto focalizzate che quelle radiali possono raggiungere una densità di energia positiva di 0,4 mJ/mm2, che è stato clinicamente dimostrato essere sufficiente per quasi tutte le indicazioni sull'apparato muscoloscheletrico e sulla cute.

Immagine
Pressure characteristics
Immagine
Early phase

Visualizzazione delle onde d'urto focalizzate

1.000 onde di pressione (fronte d'onda P+) penetrano nella pelle e viaggiano attraverso il tessuto concentrandosi su un volume a forma di sigaro (fuoco a metà punto).

Segue una fase di depressione (P-) che genera bolle di cavitazione. Queste bolle collassano causando onde d'urto secondarie.

Immagine
Late phase

Prossima fase GDT

rehabilitate logo