Back to top
radialshockwaves banner

03: Onde d'urto radiali DolorClast®

Utilizzare le onde d'urto radiali DolorClast® per:

  • Come prima scelta per affrontare tendinopatie ed entesopatie calcaneali, fasciopatie, lacerazioni miotendinee, patologie muscolari, punti trigger e tessuti spastici. 
  • Per indicazioni superficiali 
  • Patologie subacute o croniche

Che cosa sono le onde d'urto radiali DolorClast®?

Nel 1997, EMS ha brevettato il primo dispositivo ad onde d'urto radiali, lo Swiss DolorClast®, basato sul principio balistico.

L'aria compressa inviata al manipolo accelera un proiettile, che colpisce un applicatore fisso ad alta velocità (fino a 90 km/h). L'energia cinetica risultante da questo movimento viene convertita in un'onda d'urto trasmessa in modo radiale ai tessuti bersaglio.

La consegna delle onde d'urto è breve nel tempo, di solito dura solo pochi minuti, permettendo così di essere accoppiato con altre terapie all'interno della stessa seduta come raccomandato dal GDT. Il protocollo a onde d'urto DolorClast® comprende di solito un totale di tre a cinque sedute, pianificate ad un ritmo di una o due sedute alla settimana con un intervallo di almeno 72 ore tra una seduta e l'altra.

06_Lifestyle_WalkingSufers_Far.png

Quali sono i benefici della terapia ad onde d'urto?

La terapia con onde d'urto extracorporee (ESWT) è l'applicazione delle onde d'urto in medicina. 

È clinicamente provato che le onde di pressione, se applicate ai tessuti lesionati, stimolano le reazioni metaboliche:

  • Riduzione del dolore avvertito dalle fibre nervose
  • Aumento della circolazione sanguigna nei tessuti molli circostanti
  • Inizio del processo di guarigione innescato dall'attivazione delle cellule staminali

In che modo la terapia con onde d'urto può essere d'aiuto nella terapia fisica?

  1. L'aria compressa accelera un proiettile che colpisce un applicatore fisso. 

  2. L'energia cinetica viene convertita in un'onda d'urto che viene trasmessa al tessuto bersaglio attraverso la pelle.

  3. Queste onde d'urto sono convogliate radialmente per ampie aree di trattamento.

  4. Un'onda d'urto inizia con una fase di compressione. La pressione di picco crea uno stress da taglio nei tessuti. 

  5. Segue una fase di trazione che genera bolle di cavitazione. Un alto livello di cavitazione è il risultato di un'elevata densità di energia erogata dal dispositivo ad onde d'urto. 

  6. Questa energia stimola le reazioni metaboliche ai tessuti applicati

Come essere efficaci con la terapia con onde d'urto?

È facile: più energia viene erogata nel tessuto, migliore è il risultato terapeutico. Per questo sappiamo quanto segue:

"Un effetto tissutale significativo è la cavitazione conseguente alla fase negativa della propagazione delle onde" (Ogden et al., 2001)

"Entrambi i parametri (fase di compressione e cavitazione) possono avere importanti conseguenze per il bioeffetto terapeutico" (Perez et al., 2014)

"Il contributo della cavitazione all'effetto terapeutico delle onde d'urto radiali è stato recentemente dimostrato in un modello animale avanzato" (Angstman et al., 2015).

 

 

Immagine
Radial_Shock_Wave_Therapy Characteristics
Immagine
Visualization of Early Phase radial shock wave energy

Visualizzazione delle onde d'urto radiali

La fase di compressione (P+) penetra nella pelle
e indebolisce il tessuto.

Segue una fase di trazione (P-) che genera
bolle di cavitazione.

Queste bolle collassano causando onde d'urto secondarie.

Immagine
Visualization of late Phase radial shock wave energy

Quali sono i dispositivi ad onde d'urto che provocano più cavitazione?

Le immagini sottostanti rappresentano il livello massimo di cavitazione (punti neri) generato con diversi manipoli a onde d'urto radiali con impostazioni di pressione massima a 15Hz.1

Cavitation of different shock wave devices

1 NikolausB. M. Császár et al., “Radial Shock Wave Devices Generate Cavitation”, 2015. 

Dato che DolorClast® Radial Shock Waves offre la più alta densità di energia, non c'è da stupirsi che generi la più alta quantità di cavitazione nei tessuti trattati.

Immagine
The Winning Formula

Ricerche cliniche1 dimostrano che gli effetti terapeutici delle onde d'urto radiali sono legati al livello di cavitazione prodotto nei tessuti trattati. 

E, un elevato livello di cavitazione è il risultato di un'elevata densità di energia erogata dai manipoli dei dispositivi.

Maggiore è la densità energetica totale, migliori saranno i risultati del trattamento.

1 Perez et al., 2014  / Angstman et al., 2015  / Ogden et al., 2001  / Maier et al., 2003 / Hausdorf et al., 2008.

Come funzionano le onde d'urto radiali?

Immagine
red chili cut

I peperoncini rossi contengono capsaicina. All'inizio questa sostanza travolge le cosiddette fibre del nervo C, responsabili della trasmissione del dolore, ma poi le disattiva per un lungo periodo di tempo.
Tutti conosciamo la sensazione - prima la bocca è in fiamme, poi si sente completamente intorpidita.  Le ricerche hanno indicato che la terapia con onde d'urto funziona allo stesso modo1

1 Maier et al., Clin Orthop Relat Res 2003; (406):237–245.

How are shock waves applied?

 

Immagine
How are shock waves applied

Una terapia in 4 tappe:

1. Palpare

Individuare l'area del dolore attraverso la palpazione e il biofeedback.

2. Segnare

Segnare l'area del dolore.
 
3. Applicare il gel
Applicare il gel di accoppiamento per trasmettere le onde d'urto al tessuto.
 
4. Applicare le onde d'urto

Consegnare le onde d'urto radiali o focalizzate sull'area del dolore, mantenendo l'applicatore saldamente in posizione sulla pelle.

Immagine
How are shock waves applied
06_Lifestyle_WalkingSufers_Far.png

Onde d'urto radiali DolorClast® - L'originale svizzero per il trattamento del dolore in tutto il mondo

  • 34 / 62 studi controllati randomizzati: utilizzati in più studi elencati nel database di PEDro rispetto a qualsiasi altro dispositivo ad onde d'urto
  • Oltre 13'000 unità in uso in tutto il mondo
  • Oltre 100 milioni di pazienti trattati in tutto il mondo

La Terapia Guidata DolorClast suggerisce un approccio terapeutico combinato

Applicare le onde d'urto radiali DolorClast®:

  • 5 minuti dopo la fine del trattamento con il laser ad alta potenza DolorClast® per ottenere eccellenti risultati clinici
  • Oppure 1 ora dopo la fine del trattamento con il laser ad alta potenza DolorClast® per risultati clinici ottimali